sandonatovaldicomino.net

Vai ai contenuti

Menu principale:

Castello

I Rioni

Il rione Castello delimita il nucleo originario della città, il c.d. "Castrum Sancti Donati" ,che si sviluppò intorno al primo santuario. Storicamente le origini di San Donato sono da ricollegarsi all'antica città sannita di "Cominium" distrutta dai romani nel 293 a.C. Sebbene non sia stata individuata con certezza la sua ubicazione, è certo che il territorio dove oggi sorge il paese era un avamposto sannita. Il primo documento ufficiale in cui viene menzionata una "Aecclesiam Sancti Donati in territorio Cumino..." è l'atto "De Sancto Donato" del 778 d.C. con cui Ildebrando Duca di Spoleto donava la chiesa ed il territorio di S. Donato al Monastero di San Vincenzo al Volturno,ma, molto probabilmente all'epoca già esisteva un primitivo "santuario" la cui costruzione non poteva però essere anteriore al 304 d.C. ,anno in cui Donato, vescovo di Arezzo, venne martirizzato. In quegli anni il nascente Cristianesimo muoveva i primi passi ed i primi monaci dedicavano i luoghi ai martiri più venerati: il legame con il Vescovo di Arezzo deriva dal fatto che le nostre terre erano, sin dall'epoca etrusca,percorse dalle genti di Arezzo e Veio che avevano commerci con la colonia etrusca di Capua.

Il rione Castello, situato alla radice dell'appennino e circoscritto da austere porte d'accesso situate a Greco,Levante e Ponente, ospita la Torre del 1200 ed il santuario dedicato a San Donato Vescovo e Martire.


Torna ai contenuti | Torna al menu