sandonatovaldicomino.net

Vai ai contenuti

Menu principale:

Car'siegl'&cucc'téll

Approfondimenti

La tradizione di conservare il denaro in salvadanai di coccio ha origini antichissime,tanto che ne sono state trovate tracce già nell'antica Roma. A San Donato, invece, gl' car'siegl' , ovvero il salvadanaio di coccio, è strettamente legato ai festeggiamenti ed al mercatino di Santa Costanza. Secondo la tradizione popolare, infatti,  gl'car'siegl dovevano essere rotti in concomitanza con la festa. Con il denaro risparmiato i maschietti compravano fischietti e giocattoli di coccio, mentre le femminucce compravano le "cucc'téll ": giocattoli, sempre in coccio, che riproducevano le miniature di pignatte, tegami e quant'altro utilizzato normalmente in cucina. Con la somma rimanente veniva infine acquistato un nuovo salvadanaio che veniva riempito nuovamente fino alla successiva festa. Ancora oggi, con rinnovata tradizione, durante il tradizionale mercatino di S. Costanza, è possibile acquistare car'siegl' , cucc'téll , fischietti , tegami e p'gnat in coccio


Torna ai contenuti | Torna al menu